Il 2021 è iniziato sotto il segno delle novità per Ravenna 33 che ha dato il via a un percorso trau­matologico quotidiano, studiato per offrire un servizio comple­mentare all’attività del Pronto Soccorso ospedaliero. Un modo per rispondere alle crescenti ri­chieste dei pazienti, a maggior ragione in un periodo così difficile come quello attuale caratterizzato dalla pan­demia da Covid-19. La realizzazione del “Progetto Traumatologia” non sareb­be stata possibile senza le seguenti due fondamentali condizioni: anzitutto l’a­pertura del nuovo piano della struttura e della nuovissima sala operatoria, e poi il rafforzamento dell’équipe ortopedico-traumatologica di cui fanno parte pro­fessionisti con esperienza più che tren­tennale nel settore specifico.

A CHI SI RIVOLGE

Il nuovo percorso traumatologico quoti­diano è indirizzato a tutti i cittadini che incorrano in un trauma osseo, legamen­toso, articolare di intensità medio-bassa.

COME FUNZIONA IL SERVIZIO

Il paziente accede alla struttura, previa telefonata, in orari prestabiliti (il servizio è comunque attivo dal lunedì al venerdì). Dopodiché sarà preso in carico da un medico ortopedico/traumatologo che, dopo la visita (ed eventuali accertamenti radiografici e RMN – Risonanza magne­tica nucleare), potrà fare una valutazio­ne del caso e pianificare il percorso di cura.

In tempo reale, sarà possibile la riduzio­ne di fratture e il confezionamento del gesso anche con il supporto dell’ane­stesista presente tutti i giorni a Ravenna 33, e sotto controllo ampliscopico (un breve “flash” radiografico). In ambulato­rio chirurgico, si potrà inoltre procedere all’esplorazione di ferite e relative suture tendinee e alla sintesi di piccoli fram­menti. In caso di fratture che necessiti­no di riduzione e sintesi chirurgiche con placche e viti, sarà possibile pianificare l’intervento in anestesia generale/loco re­gionale nella nuova sala operatoria ISO 5 presente in struttura.

Il controllo post-operatorio si svolgerà nell’area di degenza, in comode camere singole in regime di Day/One Day Surgery. In caso di ricovero per intervento, si eseguiranno tamponi rapidi come da protocollo Covid-19.

I SUCCESSIVI CONTROLLI

Al termine della fase di cura, i successivi controlli, ambulatoriali e strumentali, sa­ranno programmati e pianificati insieme allo stesso specialista che ha eseguito la prestazione in urgenza.